paoloquercia

Intervista – Siria, violenze infinite. La Nato parla di regime al collasso

In Senza categoria on dicembre 21, 2012 at 2:39 pm

In Siria, le violenze hanno raggiunto picchi di crudeltà elevatissimi, come l’inaccettabile utilizzo dei bambini in guerra: sono parole di Carla Del Ponte, ex procuratore generale del Tribunale per la ex Jugoslavia, che aggiunge di aver visto in Siria cose peggiori che nei Balcani. L’Ue ribadisce l’allarme profughi e il Programma alimentare mondiale (Pam) annuncia un programma di distribuzione cibo a 125mila palestinesi e sfollati siriani fuggiti dai recenti scontri nel campo palestinese di Yarmuk alla periferia Sud di Damasco. Il segretario generale della Nato, Rasmussen, confermando nuovi lanci di missili Scud in Siria, parla di “atti di un regime disperato che si avvicina al collasso”. L’Onu raccomanda: l’unico modo di arrestare il conflitto è “con una soluzione politica e non dando armi”. Fausta Speranza ha intervistato il prof. Paolo Quercia, del Centro Militare Studi Strategici:

http://it.radiovaticana.va/news/2012/12/21/escalation_di_violenza_in_siria,_mentre_la_nato_parla_di_regime_al_col/it1-649599

  1. L’Onu che raccomanda di smettere di inviare armi è interessante: evidentemente qualcuno si è reso conto della situazione. Chissà, tra poco magari qualcun altro potrebbe anche dire stramberie del tipo che i miliziani stranieri che sparacchiano a caso sono terroristi; ma forse è chiedere un po troppo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: